Chi siamo


Danilo Galdelli:
"Tutto è iniziato un po' per caso quando nel 1983 arrivò nella nostra casa una fantastica collie tricolore di nome Frida. Non era sicuramente una campionessa di bellezza, ma di certo è stata una vera compagna di vita: mi seguiva ovunque, era la mia ombra. Frida non ebbe mai cuccioli, ma grazie a lei, conobbi delle persone speciali, delle vere cinofile: la compianta contessa Marcella Lavoratti Vannucci (All.to Daysy) e la titolare di quello che allora era l'Allevamento del Rustico, la signora Valeria Taradash. Sono state le uniche persone che mi hanno dato consigli sulla cinofilia, sui cani e sulle expo.  Nel 1988 arrivò il mio primo maschio fulvo, Dusty Summer Son del Rustico: con lui ho fatto tanta esperienza espositiva e tanta gavetta. Pur essendo un novizio, riuscii a vincere anche una mostra speciale. Nel 1990 l'ENCI ci concesse l'affisso "Della Collina dei Ciliegi" e da quel momento è iniziata un'avventura bellissima con risultati insperati. Credo di aver avuto sia il merito che la fortuna di selezionare delle linee di sangue di cui ad oggi vado fiero, come i miei Blu Merle, che derivano da un mix di linee di sangue degli anni '80. In quel periodo mi venne dato in affidamento un superbo esemplare di Blu Merle, il Camp. Riproduttore Fantastic Blue di Cambiano (detto "Nano"), dal quale ebbi solo una cucciolata: quando lo presi era già positivo alla filaria e morì pochi mesi dopo. Il secondo Collie Blu mi fu affidato dal Sig. Caselli Franco (All.to dei Figli del Vento) ed era una bellissima femmina Blue Merle, Ayesha Blue. Dall'accoppiamento di fantastic Blue e Ayesha Blue nacque una super femmina , Lucciola Blu della Collina dei Ciliegi. Da lei discendono tutti i miei Blu di oggi, apprezzatissimi sia in Italia che all'estero. Fuori dall'Italia ho importato pochi cani e il più vicino possibile allo standard di razza: tra questi ricordo Velvet of Colomber Field, Duchess Mary of River Tweed, Prince of Sunlight Xtreme Beauty, Odl Golden Gates Yesenia e He's The One of River Tweed.
In quasi trent'anni di allevamento ho incontrato sia persone che mi sono state vicine con i loro consigli e la loro lealtà, che persone vigliacche, entrate nella nostra vita solo per convenienza e comodità. Il mondo della cinofilia è controverso, ma il mio impegno nei confronti di questa professione va oltre determinate situazioni ed è mosso esclusivamente dalla passione e dal rispetto che nutro nei confronti di questa razza."


Riconosciuto da: